Importanza della prevenzione dentale.

La cura dei propri denti e delle proprie gengive è un argomento molto importante e dibattuto.
Tecniche usate da dentisti negli anni 70-80 risultano ormai superate dalle nuove tecnologie.
Curare i problemi dentali senza un adeguata prevenzione, porterà un paziente ad una quasi certa perdita della funzione dentale, e, l’unico rimedio sarà affidarsi alla protesi.
Spesso un dentista non usa le nuove tecniche perchè le considera inefficaci, solo perchè è male informato.

Come scegliere un dentista, nostra classificazione sul livello di professionalità.

  • Dentista di livello arretrato
    Non vi parla di prevenzione dentale, di cura delle gengive, di malattia parodontale (piorrea) ecc.
    Da non prendere in considerazione
  • Dentista aggiornato, ma non specializzato su tutto.
    Se vi parla di prevenzione dentale, di cura delle gengive ecc., ma non esegue né rigenerazioni tissutali, né implantologia, si può considerare discreto ma fino a quando non avete gravi problemi
    e siete “geneticamente” fortunati.
    E’ quindi meglio guardare oltre e cercare un altro dentista.
  • Dentista aggiornato e specializzato su tutto.
    Vi parla di prevenzione dentale, ma sa eseguire anche ogni forma di moderna chirurgia odontoiatrica.
    Allora questo è
    DA SCEGLIERE come i professionisti che operano nelle cliniche Easydent.

Spesso situazioni disastrose possono risolversi con una bella dentiera e una spesa di 2.000-3.000 euro oppure con moderne tecniche che riescono a salvare ancora i vostri denti e una spesa che può superare i 10.000 euro.
Cosa scegliere? Io preferirei mangiare una mela all’aria aperta e salvarmi i denti piuttosto che e andare in giro con una dentiera! D’altronde è risaputo che  i  problemi esploderanno attorno ai 65/70 anni quando conto di essere ancora vispo e arzillo… per molto tempo.

anziani con mela

Curarsi peridiocalmente per avere denti e gengive sane è una scelta che dà i migliori risultati a lungo termine.
Qualche anno fà rimanere senza denti durante la mezza età era praticamente certo, perchè i denti come tutto il corpo invecchiano. Una buona strategia di prevenzione dentale consente di allungare la vita dei denti, evitando malattie come la gengivite, la parodontite e la carie insieme a una migliore conservazione della salute delle gengive e dell’arcata dentale.
vedi il PROGRAMMA DI PREVENZIONE

Scelta del dentista
e frequenza delle visite di controllo

Una volta si consultava il dentista solo quando si aveva male ai denti tralasciando la prevenzione dentale.
I denti cominciano a far male quando il danno è notevole e intervenire al momento del dolore non è una strategia molto sensata. Si consiglia una visita di controllo 1 o 2 volte l’anno, per verificare problemi seri e intervenire con pulizia, rimozione della placca e del tartaro.
Oppure per effetti estetici sullo sbiancamento dentale.

Selezionate dentisti che indossano la mascherina, sterilizzano gli strumenti e la sala tra un paziente e l’altro, e quelli che indagano sul vostro passato e sul vostro stato (allergie, malattie trasmissibili come epatiti o HIV, interventi chirurgici precedenti).
Ecco perchè i protocolli di sterilizzazione di EasyDent sono molto severi e accurati.

Indagini cliniche

Se il dentista con un semplice controllo non riesce a spiegare un fastidio del paziente, può essere utile effettuare una radiografia (detta radiografia panoramica od ortopantomografia) delle arcate dentarie.

Il suo scopo è rilevare, oltre a carie di denti occlusi o coperti da capsule, anche lo stato delle ossa sotto le gengive.
L’ortopantomografia è un esame a raggi X, quindi sono da escludere le donne in gravidanza. Diffidate dagli studi che non hanno a disposizione un’attrezzatura completa che consente gli esami di approfondimento diagnostico.
Ecco perchè tutti i centri in EasyDent hanno a disposizione non solo RX endorali e ortopantomografo, ma anche la TAC 3d CONE BEAM che consente Indagini con la massima accuratezza.

medico con lastra

La placca dentale e il tartaro, e la conseguente gengivite, devono essere presi seriamente in considerazione
in quanto, anche se all’inizio, non generano male eccessivo queste infatti dovrebbero essere immediatamente curate, per evitare l’aggravarsi dello stato patologico della bocca e l’insorgere di problemi parodontali.

Bisogna stare attenti anche al sanguinamento gengivale perché in una gengiva sana non dovrebbe assolutamente essere presente.

La rimozione fisica della placca e del tartaro, effettuato con metodi tradizionali o con il laser, una o due volte l’anno,
consente di ripristinare lo stato ottimale delle gengive, scongiurare infezioni o patologie più gravi. Queste operazioni non devono essere considerate un miglioramento estetico, ma una vera cura medica.

Ecco perchè in EasyDent proponiamo un percorso di diagnosi abbinata ad una igiene orale professionale
ad un costo promozionale di € 29,90 in modo da consentire a tutti di poterne usufruire e aderire al nostro Programma di prevenzione che mira a rendere accessibili le cure odontoiatriche a tutta la popolazione.
Vedi: PROGRAMMA DI PREVENZIONE

L’igiene orale quotidiana

Oltre a lavarsi i denti dopo ogni pasto occorre mettere in atto una strategia su più fronti, per garantire una sana igiene orale

  • scelta dello spazzolino: Bisognerebbe cambiarlo ogni due, tre mesi o perlomeno quando le setole iniziano a perdere la loro disposizione verticale. I nostri igienisti ti consiglieranno quello più appropriato. é bene segnalare che la pulizia orale più efficace si ottiene con lo spazzolino elettrico perche l’elevato numero di oscillazioni che riesce a produrre garantisce una profonda pulizia rimuovendo placca e tartaro in profondità.
  • Uso dello spazzolino: Lavare una zona della bocca per volta, all’interno e all’esterno.
    La parte più interessata allo strofinio dello spazzolino deve essere quella vicino alla gengiva, il punto più critico per l’accumulo di placca e tartaro.
    Si deve effettuare il movimento in una sola
    direzione, dall’alto verso il basso, cioè dalla gengiva alla punta del dente.
    Se avete dubbi su come si usa lo spazzolino, chiedete agli igienisti EasyDent dopo la seduta di igiene orale.
lavaggio denti tradizionale

  • Uso di altri strumenti: il filo interdentale e lo scovolino, sono meno comuni dello spazzolino, ma sono altrettanto utili. Una completa igiene della bocca non può prescindere da un uso combinato di questi strumenti.
  • Scelta del dentifricio e/o di collutori conviene sempre chiedere all’igienista Easydent la prescrizione del dentifricio ed eventualmente del collutorio più utile alla situazione personale dei denti. Si può scegliere dentifrici più adatti per rimineralizzare i denti, quelli adatti in caso di infezioni, quelli indicati per placca, tartaro o carie.

Vista l’importanza fondamentale dell’igiene quotidiana (chi pranza sul lavoro si ricordi di attrezzarsi!) non è il caso di risparmiare su questo aspetto, e conviene scegliere prodotti di qualità.

scovolino

Uno sguardo all’estetica

Lo sbiancamento dentale, è L’intervento più comune riguardante l’estetica si tratta della rimozione dell’ingiallimento con particolari sostanze (perossido di idrogeno e/o carbamide) con la combinazione di una luce LED.

Una dentatura sana però è la premessa necessaria a qualunque discorso estetico, per questo motivo in EasyDent si segue un attento protocollo prima di eseguire lo Sbiancamento Dentale che consiste in primis nell’individuare elemeti dentali con carie e/o con altre criticità in modo tale da eseguire prima le cure necessarie prima di sottoporre il paziente al procedimento estetico dello sbiancamento.

bocca con perle
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

medici easydent
denti prima e dopo il trattamento
dentiera protesi come si fa
corona zirconio impianti vantaggi
easydent falsi miti igiene orale denti salute risciacquo