Articoli

Emergenza denti in vacanza? No grazie! Come prevenire ed evitare il dentista in ferie a voi e ai vostri bambini.

Immagina di essere in vacanza, in pieno relax; come ti sentiresti se avessi un’emergenza per il mal di denti e dovessi cercare d’urgenza un dentista? E se sarai all’estero? Ci sarà un dentista valido? Quanto costerà? Sempre che anche lui non sia in vacanza ad agosto!

L’unico modo per evitare questo spiacevole inconveniente che potrebbe rovinarvi la vacanza è la prevenzione.

Abbiamo raccolto i consigli dei nostri dottori su come prevenire problemi ai denti e come intervenire in caso di emergenza quando ci si trova in vacanza.

Come prevenire i problemi ai denti in vacanza?

Prima di partire recati dal tuo dentista di fiducia

La cosa migliore che tu possa fare prima di partire è recarti dal tuo dentista di fiducia per eseguire un controllo dello stato di salute della bocca (da Easydent è gratuito) ed il trattamento di pulizia dei denti e igiene orale che hai rimandato finora!
Il controllo dal dentista è importante per verificare che:

  • tutte le otturazioni ai denti cariati siano efficienti e non saltino durante un pasto;
  • non ci siano patologie latenti e non curate che possano provocare improvvisi dolori acuti (spesso le carie non si vedono allo specchio). In caso di carie è possibile eseguire una terapia d’emergenza temporanea (pulpotomia) che permette di alleviare il disturbo e di completare la devitalizzazione una volta tornati dalla vacanza;
  • l’apparecchio ortodontico sia efficiente, così come le protesi fisse e mobili.

Inoltre è bene eseguire un trattamento di igiene e pulizia dei denti per partire con una bocca sana, denti levigati, senza macchie e che non emettono alitosi, per stare a proprio agio con sé stessi e con gli altri.

Una volta partito/a segui questi 5 semplici consigli per tutta la vacanza:

  1. Mastica bene: la saliva prodotta asporta i residui di cibo ed è antibatterica. A questo scopo sono utili i chewing-gum senza zucchero e arricchiti di sali minerali.
  2. Lavati sempre i denti la mattina e la sera, o comunque dopo ogni pasto, con l’ausilio di collutorio e filo interdentale. Quando non è possibile lavarsi i denti mastica un chewing-gum con xilitolo.
  3. Malgrado in vacanza ci si conceda di più non esagerare con cibi che annullano l’opera del dentifricio come bevande zuccherate, dolci e caramelle. Non abusare anche di caffeina, vino e tè, perché macchiano i denti. Infine evita aceto e agrumi, che in dosi massicce aggrediscono lo smalto.
  4. Ricordati di portare con te un bite contro il bruxismo.
  5. Metti in valigia dei farmaci antibiotici e antinfiammatori, se prescritti dal tuo medico, per alleviare eventuali stati di dolore.

Cosa fare in caso di emergenza?

In caso di emergenza contatta un dentista oppure la Guardia Medica.
Le emergenze più comuni riguardano le gengiviti, gli ascessi e le otturazioni o capsule che saltano. Per questo motivo Easydent garantisce un servizio continuo e reperibile telefonicamente per tutto il periodo estivo.
Se invece ti trovi in vacanza e non puoi accedere immediatamente ad un dentista segui i consigli di seguito.

Cosa fare se in vacanza:

  • Si rompe un dente: evita cibi e bevande fredde e non mettere ghiaccio. Prendi un antidolorifico o un antinfiammatorio su consiglio del farmacista e, in caso di dente saltato, tienilo a mollo in acqua e sale oppure latte per non farlo disidratare.
  • Salta un’otturazione: evita cibi e bevande fredde e tieni il dente più pulito possibile. È possibile inserire nella cavità del cotone a patto che venga cambiato di frequente. Recati in farmacia e acquista un kit di automedicazione a base di eugenolo.
  • Salta una capsula o un ponte: recati in farmacia ed acquista lo specifico cemento per riattaccarli. Segui attentamente le istruzioni e prima di procedere assicurati che la base sia asciutta, pulita e priva di residui del vecchio cemento. Ricorda che questa soluzione è provvisoria e che ti dovrai recare da un dentista appena possibile.
  • Hai un ascesso: ghiaccio e acqua fredda alleviano il dolore ma non c’è altra cura che quella antibiotica, per cui bisogna recarsi alla Guardia Medica. Nel frattempo si possono fare risciacqui con acqua e sale o acqua ossigenata a basse concentrazioni e poi ripulire con dentifricio e spazzolino.
  • Si verifica un’infiammazione alle gengive: puoi fare dei risciacqui con un collutorio a base di clorexidina oppure semplicemente masticare un’antisettico naturale: la salvia.
  • Puoi cercare un dentista aperto durante il periodo di agosto consultando l’apposito elenco promosso da ANDI (Associazione Nazionale Dentisti Italiani) sul sito dedicato, oppure chiamando il numero verde 800.911.202.

Qualche attenzione in più per i più piccoli

Molti genitori tendono a trascurare l’igiene e la salute dentale dei propri figli sia per ragioni economiche sia per via di alcuni luoghi comuni, come la convinzione secondo cui i primi dentini non vadano tutelati perché destinati a cadere. Al contrario, essi sono fondamentali per lo sviluppo di bocca, mandibola e mascella, della funzione masticatoria e dell’eruzione dei denti permanenti. I denti da latte sono anche fondamentali per lo sviluppo della fonazione e del linguaggio. Per questo motivo è importante eseguire una giusta prevenzione fin dalla nascita. Di seguito qualche consiglio per i più piccoli per passare serenamente le vacanze estive.

5 consigli su come far trascorrere un’estate serena ai vostri bambini:

  1. Lavare tutti i giorni i denti. Il lavaggio più importante è quello prima di andare a dormire. Utilizza un dentifricio con 500ppm di fluoro per i bambini fino ai sei anni d’età e quello da 1000ppm dai sei anni in poi. Pulisci le gengive con una garza almeno due volte al giorno anche se non sono ancora spuntati i primi dentini. Appena esce il primo dente da latte devi pulirlo con uno spazzolino a sete morbide.
  2. Niente biberon prima della nanna: mai lasciare addormentare i bambini col biberon contenente latte, succhi o tisane zuccherate, così come il ciuccio immerso nel miele o nello zucchero. Queste abitudini sono la prima causa delle carie!
  3. Se spunta il primo dentino: l’eruzione del primo dente provoca un arrossamento alla gengiva mal tollerato dal bambino. Esistono dei giocattoli contenenti liquido refrigerante appositamente studiati per alleviare questo fastidio, biscotti che massaggiano le gengive o specifiche pomate.
  4. Se cade un dente? Spesso in vacanza la causa principale è il trauma. In questo caso bisogna recarsi immediatamente da un dentista anche se si tratta di un dente da latte, perché potrebbe essere necessario l’ausilio di un mantenitore di spazio prima che il dente permanente sia cresciuto.
  5. In caso di carie? Sia che si tratti di denti permanenti che di denti da latte recatevi prima possibile da un dentista per fermare la degenerazione della carie. È possibile alleviare il dolore in attesa dell’intervento del dentista tenendo la zona interessata pulita. Se il dolore è alto utilizzate un antidolorifico, su consiglio del pediatra.

 

NOTE SULL'AUTORE 

Federico De Zani 

Dental blogger, grafico, appassionato di Social Media e Marketing. 

Dopo la laurea in Scienze della Comunicazione si specializza in Marketing Management all'università degli Studi di Bergamo e in grafica pubblicitaria. Ha collaborato con agenzie creative specializzate in web marketing e in organizzazione di eventi e dal 2016 lavora come grafico e responsabile della comunicazione di EasyDent (cliniche odontoiatriche). Appassionato di odontoiatria realizza contenuti in diretta collaborazione col team EasyDent pensati per il pubblico non esperto.